Una Pharma Volley Giuliani Bari rimaneggiata lotta, ma non basta. Brindisi/San Vito vince 3-1 e raggiunge il terzo posto del girone H

Non basta l’orgoglio alla Pharma Volley Giuliani Bari per passare indenne il derby casalingo contro Bgm Brindisi/San Vito. Le ragazze di Capozziello superano 1-3 una Pvg decimata dagli infortuni, raggiungendo il terzo posto nel girone H di B2, grazie alla contemporanea sconfitta di Grotte di Castellana sul campo della capolista Cerignola. Coach Marcello Sarcinella deve ancora fare a meno delle infortunate Binetti, Fantinel e Cesario, manda in campo una formazione ampiamente rimaneggiata con l’unico centrale di ruolo Sabrina Fiore in condizioni precarie, il libero Doroty Rinaldi in banda e l’opposta Ester Haliti al centro.

Nonostante tutto, per lunghi tratti del match Cariello e compagne tengono testa ad avversarie in lotta per obiettivi prestigiosi, vincendo anche il secondo parziale: top scorer dell’incontro non a caso sarà Valentina Montenegro con ben 21 punti contro i 17 della veterana centrale Labate. Pvg ancora ferma a quota 28 punti, a +12 sulla terzultima del gruppo, Real Caffè Moka Sabaudia che si giocherà le residue chance di salvezza nel prossimo turno, sabato 8 aprile proprio contro le baresi.

– La partita –

Sarcinella manda in campo la diagonale Paternoster-Cariello, Rinaldi e Montenegro in banda, al centro Fiore e Haliti; Capozziello risponde con Della Rosa al palleggio, Romano opposta, Basciano e Diviggiano laterali, capitan Labate e Carbone centrali, Della Rocca libero.

Parte bene Pvg con una fast di Fiore e i primi colpi di riscaldamento di Montenegro: 7-5. Una catena di errori (una costante nella Pharma Giuliani d’emergenza di queste settimane) riporta avanti le ospiti 7-8. Grande equilibrio in campo. Ace di Basciano (15 punti per lei) per il 15-15, ma Pvg è in vantaggio al secondo time out tecnico (16-15). Il turno al servizio della subentrante Valente spiana la strada alle compagne, massimo vantaggio Bgm: 16-22. Montenegro è incisiva anche a muro, ma non basta. Con un pallonetto di Labate e un muro di Basciano, Brindisi porta a casa il set: 19-25.

Le giallonere non hanno ancora tirato i remi in barca. E le ragazze di Capozziello se ne accorgono rapidamente. Si parte con due ace di Cariello (12 punti per lei) e con un mano-fuori di Rinaldi: 7-5. Lungo scambio, capitalizzato da Haliti: 8-5. Pallonetto di Cariello, al quale risponde Labate: 12-12. Pvg sospinta da Montenegro e sostenuta dal pubblico del PalaCarbonara ci crede. Mano-fuori di Haliti per il 17-16. Ancora un muro e un blockout di Montenegro per il 19-18. Ace di Haliti (8 punti): 22-19. Le biancoazzurre non mollano, però Pvg intravede la meta. Cariello e Montenegro chiudono la contesa dopo un recupero in extremis delle avversarie sul 25-23.

Pvg conduce 4-1 ad inizio terzo set. Rientra Brindisi: 6-6. Diviggiano (14 punti) mette a terra la palla del 6-8. L’allungo decisivo sotto i colpi della solita Labate e di Basciano arriva sul 10-16. Monica Cillo prende il posto di Haliti. Colpo veloce di Montenegro e tre punti consecutivi sotto rete di Cariello che rimettono in carreggiata Pvg: 15-19. La squadra salentina può variare gli schemi d’attacco e riesce a sorprendere la pur attenta difesa di casa. Una combattiva Rinaldi (10 punti) e Fiore cercano la rimonta che si ferma sul 18-25, sigillato da Diviggiano.

Ace di Haliti in apertura di quarto parziale: 3-2. Due colpi in primo tempo di Carbone per il 6-8. Pipe devastante di Basciano che ingrossa il distacco: 6-11. Ace di Diviggiano per l’8-14. Bel colpo in rettilineo di Rinaldi per l’11-15. Pallonetto di Della Rosa: 11-16. Fast di Fiore (9 punti) per il 13-17. Brindisi mantiene il vantaggio concedendo solo piccoli break alle baresi. Muro poderoso di Labate e altro ace di Valente: 14-20. Fiore e Montenegro lottano e scalciano; ancora un servizio vincente di Romano: 16-23. L’errore in battuta di Paternoster spedisce Brindisi/San Vito sul terzo gradino del podio. Finale 17-25.

Foto di Fonte Silvia Meo

Ufficio stampa
Nicola Signorile (mob. 329/6659847)